La prescrizione ha stravolto questo processo. Adesso voglio vedere i politici – perché qui si tratta di politica – cosa diranno. È inutile che oggi dicano che sono contrari alla prescrizione e poi per faccende di comodo facciano il contrario. La prescrizione non allunga i tempi processuali. Nei disastri colposi e ambientali non dev’essere nemmeno pensata. Abbiamo bisogno di sapere la verità, anche dopo 30 anni”. Sono le parole di Marco Piagentini, l’uomo-simbolo della strage di Viareggio, che ha perso la moglie e due figli, in conferenza stampa dopo la discussa sentenza che ha dichiarato prescritti i reati per omicidio colposo, rimandato in Appello la valutazione sul reato di disastro ferroviario colposo.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Viareggio, i familiari: “La prescrizione ha stravolto il processo. Inutile che oggi i politici si dichiarino contrari e poi per comodo tornino a favore”

next
Articolo Successivo

Open Arms, Salvini: “Non ho agito da solo, lo ha detto anche Conte”

next