Questa è una storia vera. E’ la storia di Ahmed Malis, un ragazzo come tanti che abita in un quartiere popolare di Milano a cui la vita non ha regalato niente, se non il suo incredibile talento: gli basta impugnare matita e pastello e riesce a riprodurre a mano libera tutto ciò che vede. Ed è grazie ad un educatore di un centro di aggregazione giovanile che il giovane riesce a diventare famoso. Nel libro i disegni sono fatti dallo stesso Ahmed.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

‘Lettere e Letture’, un colloquio a distanza per non dimenticare le giornate di solitudine

next
Articolo Successivo

‘Il libro è quella cosa’, cento pagine che puoi leggere in ordine o disordine

next