Il portavoce del presidente del Consiglio Rocco Casalino ha presentato denuncia alla polizia dopo aver subito minacce di morte sui suoi canali social. Ne dà notizia l’agenzia AdnKronos citando fonti delle forze dell’ordine. Casalino, rientrato ieri a Palazzo Chigi dopo un lungo isolamento obbligato per aver contratto il coronavirus, è stato visto entrare nel commissariato presente nel cortile della sede del governo per uscirne dopo circa un’ora. Silente con i giornalisti, Casalino è poi uscito a passo svelto dal Palazzo. Già a fine ottobre scorso Casalino, quando era in isolamento, aveva anticipato che avrebbe denunciato quanti, a Varese, durante una protesta contro il Dpcm avevano esposto uno striscione omofobo contro di lui. A quell’episodio sarebbero poi seguite le numerose minacce di morte postate sui suoi canali social: da qui la denuncia alla Polizia postale. Da aprile scorso, in pieno lockdown, sarebbero iniziate ad arrivare minacce a Casalino, aumentate sensibilmente negli ultimi mesi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Calabria, Spirlì: “Incontrare Gino Strada? Io parlo con tutti, tranne che con il demonio”

next
Articolo Successivo

Il Fu-Movimento 5Stelle ora deve scegliere come evolvere, magari ‘copiando’ gli altri

next