Durante la puntata di Fratelli di Crozza – in onda tutti i venerdì in prima serata sul Nove – Maurizio Crozza torna a vestire i panni del ministro Roberto Gualtieri mentre per la prima volta si rende conto della complessità nel far arrivare i soldi per gli investimenti: “Pensavo che bastasse firmare un finanziamento, invece il procedimento è così barocco, così intorcinato”. Gualtieri tenta poi di giustificarsi: “Prima di fare il ministro insegnavo storia contemporanea. Io per esempio i moti del ’48 glieli so spiegare benissimo. Ma capire come si fa a dare 5mila euro a un ferramenta è un barocchismo da paura. Patto di Varsavia? La so. Ristori causa Covid? Io alzo le mani”.

Live streaming, episodi completi e clip extra su Dplay.com (http://it.dplay.com/)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tale e Quale Show, Carlo Conti chiama dall’ospedale. Loretta Goggi in lacrime:”E’ morto Stefano D’Orazio”

next
Articolo Successivo

Lorella Cuccarini: addio Rai. Sarà nel cast di Amici di Maria De Filippi

next