Una riunione in lacrime, dopo sei mesi di separazione forzata causa coronavirus. Joseph ed Eve, marito e moglie entrambi ottantenni, si sono riabbracciati. Il video del loro incontro, nella casa di riposo in cui vivono, ha fatto commuovere il web. Joseph è stato ricoverato in ospedale a marzo e ha trascorso diversi mesi in riabilitazione, periodo in cui sua moglie, Eve Loreth, non ha potuto fargli visita a causa delle restrizioni per il Covid, i due in questi mesi si sono visti qualche volta dalla finestra, sentendosi telefonicamente. “Oh my God!” ha esclamato la donna vedendo il marito che l’aspettava, mentre lui riusciva a stento a contenere le lacrime: “Ti amo. Non pensavo che sarei arrivato qui. Mi sei mancata così tanto”, ha aggiunto Joseph. Il portavoce del centro ha raccontato che la coppia si è incontrata su una pista di pattinaggio quando erano al liceo. “Ha iniziato a inseguirmi lungo la pista e da allora non ha mai smesso”, ha scherzato l’uomo.

Memoriale Coronavirus

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Via la parola “razza” dalla costituzione tedesca: “Il governo ha deciso che sarà cancellata”

next
Articolo Successivo

Intera famiglia morta per un’intossicazione alimentare: “Tutti e nove hanno mangiato quei noodles avariati”

next