Sulle modifiche ai decreti Sicurezza “adesso è il momento per le forze di governo di riprendere il discorso, e lo porteremo subito a compimento”. Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a margine del Welfare Index Pmi a Roma. “Abbiamo già concordato un testo di modifica, perché vogliamo assicurare ai cittadini italiani la sicurezza. Presto lo porteremo in Consiglio dei ministri”. Il capo dell’esecutivo ha criticato, più o meno indirettamente, la politica del centrodestra: “Con gli slogan ‘porto aperto, porto chiuso’ non si va da nessuna parte“. Poco prima di allontanarsi dai cronisti, alla domanda se lo ius soli o lo ius culturae sarebbero stati inseriti nell’agenda di governo ha risposto: “Ci rifletteremo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Il Covid non esiste? Non diciamo stupidaggini, pure i morti non esistono?”. Ecco la risposta di Conte al “dubbio” di un passante – Video

next