A poche ore dal referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari, il direttore del Fatto Quotidiano Marco Travaglio risponde, dati alla mano, alle 10 obiezioni più comuni sollevate dai sostenitori del No. “La verità l’ha detta soltanto Costacurta che non vuole il taglio perché non vuole più vedere i 5 Stelle”. Da “si sfascia la Costituzione del 1948” a “saremo ultimi per numero di seggi in Europa”, da “così il parlamento sarà più debole” a “avremo un sistema oligarchico”. Nel video tutte le argomentazioni che smontano le ragioni del No.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PADRINI FONDATORI

di Marco Lillo e Marco Travaglio 15€ Acquista
Articolo Precedente

Referendum, il tipico caso del trucco che c’è e si vede pure

next