“I passeggeri provenienti da Grecia, Spagna, Malta e Croazia possono effettuare i tamponi rapidi con il supporto della Asl e della regione Lazio. I passeggeri incanalati in questa file vengono registrati e dietro i box effettuano i tamponi con un risultato entro 20 minuti. I test possono essere effettuati in aeroporto o entro 48 ore in tutti i drive in della regione”, così Paolo Giannobile responsabile aviation Ciampino di Adr. “Questo tampone è molto simile a quello standard ma viene effettuato solo il tampone nasale. Ci permette di avere un risultato dopo una trentina di minuti. In caso di positività si fa un secondo controllo”, spiega Alberto Spurio medico dell’Unità speciale regionale Covid.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, test a Fiumicino: “6 positivi su 2000, stiamo bloccando il circuito del contagio. Bisogna intercettarli prima della partenza”

next
Articolo Successivo

Test in aeroporto, come funziona a Fiumicino e perché in Lombardia ancora non si fanno: ritardi negli allestimenti e nell’organizzazione

next