Almeno 7 persone, tra cui un bambino di 8 mesi, sono morte e un’altra persona è data per dispersa sull’isola greca di Evia, chiamata anche Eubea, colpita da piogge torrenziali e inondazioni che hanno danneggiato decine di case e reso impercorribili le strade. L’isola si trova non lontana dalla costa, 100 chilometri a nord-est di Atene.

Il piccolo, secondo quanto detto dai vigili del fuoco, è stato trovato in una casa allagata nel villaggio di Politika. Illesi i genitori. Ore prima, un uomo e una donna, entrambi ottantenni, sono stati trovati privi di sensi dai vigili del fuoco in due case dello stesso villaggio, ha detto il portavoce. Il primo ministro Kyriakos Mitsotakis ha espresso il suo “profondo dolore per la perdita di vite umane” e ha detto che in giornata visiterà l’isola, la seconda per estensione dopo Creta. Nei video impressionanti, le strade trasformate in fiumi di fango e le abitazioni danneggiate.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Baltimora, gigantesca esplosione causa almeno un morto e tre feriti gravi. Crollate diverse palazzine: il video è impressionante

next
Articolo Successivo

“Rapporti sessuali con le dipendenti e foto hot sulla posta aziendale”: McDonald’s fa causa al suo ex ceo Steve Easterbrook

next