Il focus della pandemia di coronavirus si confermano le Americhe, mentre l’India è terza al mondo per numero di contagi e in Europa Francia e i Balcani sono le aree che destano maggiore preoccupazione. Il Brasile supera le 80mila vittime per Covid, confermandosi così il secondo Paese più colpito dopo gli Usa, con oltre 2,1 milioni di contagi. E a poche ore dalla notizia del contagio del ministro per gli Affari sociali Onyx Lorenzoni, è risultato positivo anche il titolare dell’Istruzione Milton Ribeiro. Sul fronte americano, il presidente Usa Donald Trump, dopo essersi fatto ritrarre con la mascherina – atto che ha definito “patriottico” – continua a essere ottimista, nonostante gli Stati Uniti siano i più colpiti al mondo, con oltre 3,8 milioni di infetti e più di 140mila morti. “Le fake news sul virus della Cina non lo diranno mai ma gli Stati Uniti, rispetto alla maggior parte dei Paesi che stanno soffrendo tantissimo, stanno molto bene – ha scritto su Twitter. – E abbiamo fatto cose che pochi Paesi sarebbero riusciti a fare”.

Guardando invece all’Europa, per il presidente del Consiglio scientifico francese Jean-Francois Delfraissy i dati sui contagi di covid nel Paese sono “preoccupanti”, e la Francia rischia di “scivolare” in una seconda ondata di epidemia, come è avvenuto in Catalogna. Al momento l’indice di riproduzione del coronavirus è a 1,2. In una intervista, Delfraissy ricorda i diversi focolai importanti, fra cui nell’ovest del Paese. “Siamo su una cresta instabile – ha dichiarato -. I dati non sono positivi, ma inquietanti, anche se nessuno degli indicatori è completamente in rosso”.

India, a New Delhi positivo un cittadino su quattro – Uno studio dimostra che quasi un quarto degli abitanti della capitale indiana (il 23,48 per cento per la precisione) è stato toccato dal Covid-19. La ricerca è stata condotta dal Ncdc, il National Center for Disease Control, (Centro nazionale per il controllo delle malattie), in collaborazione col governo di Delhi, su un campione random di oltre 21mila persone. I dati mostrano inoltre che gran parte delle persone positive si sono rivelate asintomatiche. “Lo studio è il più ampio condotto sinora in India utilizzando i risultati dei test sierologici che verificano la presenza di anticorpi“, spiega un comunicato stampa del Dipartimento alla salute dello stato. Il ministro di stato alla Salute sottolinea che una porzione significativa della popolazione è dunque ancora vulnerabile al contagio: “Dobbiamo continuare ad applicare tutte le misure già adottate: dalle zone di contenimento, nelle aree in cui siano stati individuati focolai, al rispetto della distanza fisica, dall’uso delle mascherine, al divieto di assembramenti e incontri affollati”. Secondo gli esperti lo studio mostra anche che gli abitanti dello stato di Delhi positivi al Covid-19 sono molto più numerosi di quanto emerso sinora dai dati: Delhi infatti ha registrato a ieri sera un totale di 123.747 casi, pari a meno dell’1 per cento della sua popolazione totale, 19.8 milioni di abitanti.

Sudafrica: ministro ricoverato per CovidGwede Mantashe, titolare della Risorse Minerarie e l’Energia, è stato ricoverato in ospedale pochi giorni dopo essere risultato positivo al coronavirus. Sua moglie, Nolwandle Mantashe, continuerà l’auto-isolamento in casa. La coppia è risultata positiva al virus martedì scorso. In una dichiarazione, il governo ha affermato che il ministro è stato “ricoverato in ospedale su consiglio del proprio medico di famiglia per migliore assistenza medica e monitoraggio”. Il Sudafrica ha il maggior numero di casi confermati di Covid-19 nel continente e il quinto più alto nel mondo, preceduto solo da Stati Uniti, Brasile, India e Russia. Il Paese attualmente registra circa 360mila contagi e 5mila decessi.

Nel mondo – Secondo i dati della Johns Hopkins University, nelle ultime 24 ore sono 199.400 i casi confermati, innalzando a oltre 14,7 milioni il totale delle persone contagiate. In tutto sono 14.706.950 le persone contagiate e 609.971 quelle che hanno perso la vita per complicanze legate all’infezione. Gli Stati Uniti restano il Paese più colpito con 3.830.926 contagi e con 140.909 vittime, seguiti dal Brasile con 2.118.646 positivi e 80.120 morti. Al terzo posto l’India, con 1.155.388 contagiati e 28.082 morti, poi la Russia con 776.212 contagi e 12.408 vittime.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Spagna, il turismo boccheggia: nel paese del dinamismo è tutto fermo

next