Una coppia di fidanzati litiga tra i banchi di un mercato affollato a Napoli. Lui non condivide l’acquisto in un costume che lascia troppo in vista, e comincia ad essere violento colpendo e strattonando la ragazza. Il tutto davanti agli occhi di decine di persone. Ad inscenare la finta lite due attori protagonisti dell’esperimento sociale ‘#unacarezzainunpugno’, ripreso da telecamere nascoste, organizzato dalla Fondazione Famiglia di Maria con il patrocinio del Dipartimento Pari Opportunità – Presidenza del Consiglio dei Ministri. Lo scopo: registrare la reazione dei presenti davanti a una scena di violenza. La reazione alla fine, arriva da parte di due donne che, con argomenti diversi, cercano di far allontanare il giovane.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Porno, bestemmie e lato B: il nostro prossimo cambio della guardia

next
Articolo Successivo

Una prospettiva femminista per affrontare il futuro. Così nasce ‘Sex and the city 2020’

next