La relazione tra Maria Elena Boschi e Giulio Berruti è ormai ufficiale, il settimanale Chi ha pubblicato il bacio della coppia a conferma del loro amore. Da settimane l’ex ministra e l’attore sono finiti nel mirino del gossip, prima l’incontro a Villa Borghese poi la cena romana a lume di candela, erano stati anche immortalati con i genitori del protagonista di Squadra Antimafia. Voci su un flirt tra la parlamentare renziana e l’ex concorrente di Ballando con le stelle erano circolate già a luglio 2019 quando erano stati visti insieme a una delle feste più ambite del Salone del Mobile organizzata in Triennale da Maurizio Cattelan e Toilet Paper.

La pubblicazione delle foto, secondo molti particolarmente posate, avrebbe suscitato la reazione di Italia Viva, partito della Boschi, in particolare di Matteo Renzi e di Ettore Rosato. Secondo un retroscena pubblicato dal sito Dagospia il leader fiorentino avrebbe sbottato con la sua “ex pupilla”: “Sei la capogruppo del partito alla Camera, non una tronista in partenza per Temptation Island”. In sostanza Renzi non gradirebbe l’esposizione gossippara dell’esponente di punta del partito con un attore che si professava grillino, vicino a Virginia Raggi, in un momento così difficile per l’Italia.

“A questa reprimenda si sarebbe aggiunto anche Ettore Rosato, influente esponente del partitino fiorentino. Seccata, la Madonnina di Laterina avrebbe ribattuto alla reprimenda di questi maschi alfa, beta e omega che si mettono di traverso ai suoi sentimenti: vado dove mi porta il cuore, direbbe la Tamaro, sto avendo una bella storia e se finirà, amen”, si legge sullo stesso sito che ricorda il curriculum sentimentale dell’attore: ex di Darino Pavlova (milionaria bulgara ex di Berlusconi) Chiara Giordano (ex di Raoul Bova), legato alla figlia di Giovanni Malagò e all’attrice di Anna Safroncik, “oltre alla sua calda amicizia con la Raggi per cui aveva anche dichiarato di voler diventare grillino”. Renzi, secondo Dagospia, avrebbe addirittura minacciato di toglierle l’incarico di capogruppo alla Camera qualora la storia continuasse. Al momento non si segnalano reazioni dai protagonisti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Rimuovere San Michele che schiaccia Satana perché ricorda l’uccisione di George Floyd”: la petizione contro Buckingham Palace

next
Articolo Successivo

Federico Fashion Style, tutta la verità sul conto da 600 euro: parla il parrucchiere dei vip

next