La nomina a cavaliere della Repubblica ha sorpreso Maxime Mbanda, terza linea delle Zebre e della nazionale di rugby, mentre si stava allenando con la squadra. “Per me è un motivo di orgoglio – ha detto – Ringrazio Mattarella per questo pensiero. È un riconoscimento che va a tutte le persone che hanno dato una mano in questo periodo o che lo fanno da anni in silenzio”. Mbanda ha trascorso gli ultimi mesi come volontario della Croce gialla di Parma, considerando anche il fatto che le squadre hanno potuto ricominciare ad allenarsi solo nelle ultime settimane. “Ho un solo rammarico – ha detto – sono pentito di non aver cominciato prima a fare questa esperienza. Adesso non dobbiamo abbassare la guardia, invito tutti a cercare associazioni. Ce ne sono infinite, che cercano persone per dare una mano. Per me è stata un’esperienza incredibile

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

3 giugno, la Sardegna riapre solo un po’: dal 13 giugno via libera a tutti i voli. Unimpresa: “Enorme danno per alberghi e ristoranti”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, 12 Regioni senza vittime, otto senza contagi. In 24 ore 321 casi e 71 decessi

next