Ma adesso fa scuola guida, signora? Adesso? Non può uscire senza una necessità. Qui sono tutti chiusi in casa e lei va in giro, dovrebbe aiutarci”. È la sfuriata che un incredulo poliziotto, in centro a Livorno, riserva a una signora sorpresa per strada senza un reale motivo per infrangere l’isolamento. L’agente e il collega, peraltro, stavano percorrendo le vie della città toscana con gli altoparlanti dell’auto attivati per ricordare alle persone le norme da seguire per evitare la diffusione del coronavirus.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Gallera: “Città vuote rispetto a domenica scorsa, effetti tra una settimana. Oggi 252 decessi, solo 25 in più in terapia intensiva”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Papa Francesco prega in due chiese simboliche di Roma invocando “la fine della pandemia”. Il significato e i precedenti

next