#EscoSoloPerDonare: è il nome della campagna di Avis, associazione volontari italiani del sangue, nata in questi giorni di emergenza causati dal coronavirus. “Il bisogno di sangue non si ferma mai – è i messaggio lanciato dall’associazione – Il sangue non è veicolo di trasmissione e ogni giorno serve a 1800 pazienti“. Secondo il decreto della presidenza del consiglio dei ministri, inoltre, la donazione rientra “tra le situazioni di necessità”: ecco cosa bisogna fare per poter continuare a dare il proprio contributo.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, l’appello dell’oncologo pediatrico: “Qui serve tanto sangue, i bambini continuano ad aver bisogno della chemioterapia. Donate”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, la risposta di Napoli all’appello del centro nazionale sangue: al Cardarelli si dona cantando “Abbracciame”

next