Vincolo di evitare ogni spostamento in Lombardia e in 14 province di Veneto, Emilia Romagna, Piemonte, Marche. Il premier Conte ha firmato un decreto del presidente del Consiglio che limita le possibilità di movimento nelle zone più colpite dal contagio Coronavirus. “Mi assumo la responsabilità politica” delle decisioni che vengono prese in queste ore, ha detto Conte in una conferenza stampa convocata a notte fonda. “Ce la faremo”. E ha lanciato un appello alla “auto responsabilità”: per fermare il contagio non si può più “fare i furbi” ha detto, invitando i ragazzi a stare in casa a leggere e tutelare così la salute dei loro nonni

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, nella notte Conte firma il decreto: “Provocherà disagio ma è il momento dell’auto-responsabilità non di chi fa il furbo”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, il messaggio di Mattarella per l’8 marzo: “Dedico questa giornata a donne impegnate a contrastare diffusione del virus”

next