Dall’eliminazione delle multe alle Ong alle modifiche degli accordi con la Libia. È parte di quanto chiedono i gruppi di Italia viva, Partito democratico e Liberi e Uguali, dopo il vertice di maggioranza sui decreti Sicurezza voluti dall’ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini. “Abbiamo avviato un confronto per modificare radicalmente le parti che riguardano l’immigrazione”, ha dichiarato Gennaro Migliore, di Iv. Per Matteo Mauri, viceministro dell’Interno (Pd), è importante “intervenire sul tema dell’integrazione perché i decreti Salvini hanno aumentato gli irregolari. I decreti verranno modificati, si interverrà da un lato sulla sicurezza, dall’altro lato sull’immigrazione con l’obiettivo di offrire agli italiani una politica sull’immigrazione più efficiente”. “Per noi va rapidamente cancellata ogni sanzione alle Ong” – ha affermato Nicola Fratoianni di LeU – abbiamo messo sul tavolo anche il tema dei memorandum sulla Libia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Matteo Renzi, quanto vale il senatore di Italia viva? Per una conferenza fino a 40mila euro: Sono le Venti (Nove) gli fa i conti in tasca

next
Articolo Successivo

Milleproroghe, il governo pone fiducia alla Camera. In coda rispunta il lodo Annibali: odg Fi-renziani per lo stop alla riforma Bonafede

next