Trentasette persone sono state arrestate perché sospettate di essere affiliate all’organizzazione mafiosa della Sacra Corona Unita. I carabinieri hanno eseguito a Brindisi e provincia, due ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip di Lecce, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia.

I 37 indagati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, estorsioni, porto e detenzione illegale di arma da fuoco e spaccio di sostanze stupefacenti. Dei 37 indagati, 29 sono finiti in carcere mentre otto agli arresti domiciliari. I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11.00 nella sede del Comando provinciale carabinieri di Brindisi.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Strage di Capaci, l’ex poliziotto indagato non si presenta al processo. Il pentito: “A Roma dovevamo uccidere pure Baudo e Santoro”

next
Articolo Successivo

Roma, accordo per evitare guerra tra clan a Ostia: arrestato avvocato che agì con Diabolik e Salvatore Casamonica (già in carcere)

next