Trentasette persone sono state arrestate perché sospettate di essere affiliate all’organizzazione mafiosa della Sacra Corona Unita. I carabinieri hanno eseguito a Brindisi e provincia, due ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip di Lecce, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia.

I 37 indagati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, estorsioni, porto e detenzione illegale di arma da fuoco e spaccio di sostanze stupefacenti. Dei 37 indagati, 29 sono finiti in carcere mentre otto agli arresti domiciliari. I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11.00 nella sede del Comando provinciale carabinieri di Brindisi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Strage di Capaci, l’ex poliziotto indagato non si presenta al processo. Il pentito: “A Roma dovevamo uccidere pure Baudo e Santoro”

next
Articolo Successivo

Intimidazioni, pestaggi e bombe. La polizia di Brindisi arresta 13 soggetti legati al clan Campana: i video che inchiodano i criminali

next