Il Pd è peggio della destra. Piuttosto che un’alleanza con loro, preferirei un governo di destra”. A dirlo è uno dei tanti (circa 120) attivisti intervenutiall’assemblea del M5s, a Napoli, in vista delle prossime elezioni regionali. Schiacciante il no ad accordi con il Partito democratico, che ha toccato circa il 90% dei favorevoli. I pochi disponibili a sedersi a un tavolo coi dem sono stati fischiati.

“La domanda che ci poniamo oggi, nelle regioni in cui ci candidiamo, segue il solco già tracciato al livello nazionale – ha scritto su Facebook Roberto Fico, presente alla riunione – Ma, senza ridurre la questione a un referendum sì-no, possiamo anche chiederci se sia possibile lanciare una proposta nel campo di altre forze politiche: mettiamo dei paletti, pretendiamo liste pulite, ragioniamo su un candidato di alto livello. Se la nostra sfida al rialzo viene accettata, confrontiamoci senza paura. Se invece le condizioni non ci sono, andiamo da soli”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Regionali Campania, l’assemblea degli attivisti M5s boccia l’alleanza col Pd. Fico: “D’accordo col no? Ascoltato opinioni, ora decide Crimi”

next
Articolo Successivo

Salvini, la terza richiesta di processo ha alcune novità: una a favore dell’indagato, molte contro

next