“L’isolamento del virus è un passo essenziale per studiarlo e per poter perfezionare i metodi diagnostici, individuare eventuali sostanze antivirali e per capire la biologia del virus e i suoi meccanismi patogenetici”. A rivendicarlo Maria Rosaria Capobianchi, ricercatrice dello Spallanzani e direttore del laboratorio di virologia, a margine di un incontro con il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, e con l’ambasciatore cinese in Italia, Li Junhua. “Ogni volta che abbiamo a che fare con un nuovo virus si apre un campo importante di ricerca, per trovare applicazioni nel campo del trattamento e della prevenzione”, ha continuato. Sui tempi per un vaccino però Capobianchi non si è sbilanciata: “Non è detto che questo accada prima che questa fase epidemica si risolva”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Spallanzani: “Paziente straniero in condizioni compromesse in rianimazione: sottoposto al test”. Il risultato è negativo

next
Articolo Successivo

Coronavirus, mascherine e tute isolanti: gli italiani in arrivo dalla Cina iniziano la quarantena nella città militare

next