Primi in tutta Europa, i virologi dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani”, a meno di 48 ore dalla diagnosi di positività per i primi due pazienti in Italia, sono riusciti a isolare il virus responsabile dell’infezione. Lo spiega la direttrice del laboratorio di virologia, Maria Capobianchi: “Avere a disposizione in modo così tempestivo il virus è un passo fondamentale, che permetterà di perfezionare i metodi diagnostici esistenti ed allestirne di nuovi. La disponibilità nei laboratori del nuovo agente patogeno permetterà inoltre di studiare i meccanismi della malattia per lo sviluppo di cure e la messa a punto del vaccino. I risultati saranno messi a disposizione per la comunità scientifica internazionale“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, volantinaggio notturno di Forza Nuova: “Comprare italiano è dovere morale”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, il racconto dell’imprenditore della Chinatown di Milano: “Mi hanno sfondato la vetrina, spero sia solo un caso”

next