“Giovedì 23 saremo in piazza. L’avevo promesso a quelle mamme e a quei papà. Avevo promesso di portare speranza, pulizia e dignità nella piazza di Bibbiano. Perché è una vergogna che grida vendetta al mondo”. Così, dal palco di Maranello durante il tour elettorale per il voto in Emilia-Romagna di domenica 26 gennaio, Matteo Salvini, conferma la presenza al comizio organizzato per il 23 gennaio in contemporanea all’evento delle Sardine nella piazza del paese della val d’Enza. “Io voglio vivere in paese dove la mamma si chiama mamma e il papà si chiama papà. È questa un’Emilia Romagna giusta e accogliente”, ha aggiunto il leader leghista, sostenendo la candidatura della senatrice del Carroccio Lucia Borgonzoni a presidente della Regione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Craxi, Sala: “Una targa vicino alla sua casa di Milano può essere una soluzione, ma serve dibattito”. La figlia Stefania: “Offensivo”

next
Articolo Successivo

Rigopiano, la commemorazione tre anni dopo la strage. Bonafede: “Lo Stato chiede scusa. Scrivere leggi per evitare tragedie”

next