Duello a distanza, a Riace, in Calabria, tra la piazza della Lega, dove ha fatto tappa Matteo Salvini in vista delle Regionali, e la contromanifestazione nel borgo del paese della Locride, con Mimmo Lucano. “I calabresi – ha detto il leader del Carroccio – non si meritano di essere ultimi come lavoro, rifiuti, sanità e turismo. L’unica emigrazione per cui lavoreremo sarà quella dei figli e dei nipoti scappati dalla Calabria. La ricchezza di Riace non sono barchini, barconi e nuovi schiavi”. Sul video del suo candidato, Alfio Baffa, che si è filmato mentre fa un bagno in vasca e sorseggia rum mentre manda “un saluto agli amici del revenge porn”, Salvini ha commentato: “Che problema c’è a stare in vasca da bagno e bersi un rum? Delle scelte sessuali dei singoli, poi, non mi appassiono. Non entro nelle vasche da bagno altrui”.

Dal palco, la promessa in caso di vittoria in Emilia-Romagna e Calabria: “La settimana dopo vado con lettera di sfratto a casa di Conte, Renzi, Di Maio e Zingaretti”. Poi il riferimento all’ex sindaco Lucano: “Si parla tanto di lui ma poi lasciano a casa i giovani della Calabria. Si occupano degli immigrati ma si dimenticano dei calabresi”.
A stretto giro, dalla piazza del borgo dove è stata organizzata la contromanifestazione, è lo stesso Lucano che replica a Salvini: “Ogni qualvolta mi ha nominato, contribuisce ad accrescere la mia involontaria notorietà perché lui è un personaggio importante e io appartengo, come dice Salvini, agli zero. La risposta la daremo il 26 gennaio. È molto probabile che la Lega non sarà più il primo partito a Riace”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Gregoretti, processo a Salvini: il verdetto in Giunta il 20 gennaio. Passa la linea del centrodestra: la presidente Casellati vota ed è decisiva. Zingaretti: “Scorretta, non è super partes”. Brescia (M5s): “Si dimetta”

next
Articolo Successivo

Corruzione, quando Renzi diceva: “Inaccettabile che il reato si prescriva. Le pene? Da aumentare”

next