La nave della ong catalana Open Arms è attraccata nel pomeriggio al porto di Messina. I 122 migranti soccorsi dalla nave al largo della Libia sono sbarcati al molo Norimberga, dove sono stati accolti da medici, volontari e forze dell’ordine. Tra loro due donne in gravidanza, tre famiglie con bambini, sia neonati di pochi mesi che bambini di qualche anno. Verranno trasferiti nel centro di prima accoglienza dell’ex caserma Gasparro per l’identificazione, poi saranno ricollocati. “Dopo 5 giorni, siamo in un porto sicuro. Più di 100 vite, madri, figlie, ragazzi, si lasciano alle spalle la violenza per una nuova vita in Europa”, ha twittato Open Arms

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Roma, falso allarme bomba nella sede di Repubblica: evacuato il palazzo, giornalisti in strada per un’ora

next
Articolo Successivo

Palermo, traffico di rifiuti e fatture false: 15 misure cautelari e 146 indagati, business da 3,5 milioni

next