“Posso dirvi che il nostro pianeta è incredibilmente bello ma possiamo anche vedere la sua incredibile fragilità. E da qua ho potuto vedere gli effetti terribili dei cambiamenti climatici”. È il messaggio che l’astronauta Luca Parmitano dell’Agenzia Spaziale Europea ha voluto lanciare alla Cop25 di Madrid. In collegamento dallo spazio, Parmitano ha anche lanciato un messaggio ai politici: “Hanno bisogno di avere una visione. Oggi mi sembra che siamo capaci solo di vedere quello che accade oggi e domani, ma dobbiamo iniziare a pensare a cosa accadrà tra 10, 20 50 anni. Parliamo del nostro futuro, ma non è nostro. È dei nostri figli, dei nostri bambini. C’è qualcosa oltre alle elezioni di domani, c’è di più per il mondo che non sedere in una conferenza. Quello di cui abbiamo bisogno è la visione di capire che ci sono cose che dobbiamo sacrificare oggi per poter star bene domani”, ha aggiunto l’astronauta, ricordando che è ora di “guardare in faccia il problema“, smettendo di “nascondere la testa sotto la sabbia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rifiuti Roma, i termovalorizzatori non vanno demonizzati. Ma certo non possono essere la prima opzione

next
Articolo Successivo

Clima, entro 30 anni il ghiacciaio della Marmolada potrebbe scomparire. Gli esperti del Cnr: “Il destino della montagna è segnato”

next