“Posso dirvi che il nostro pianeta è incredibilmente bello ma possiamo anche vedere la sua incredibile fragilità. E da qua ho potuto vedere gli effetti terribili dei cambiamenti climatici”. È il messaggio che l’astronauta Luca Parmitano dell’Agenzia Spaziale Europea ha voluto lanciare alla Cop25 di Madrid. In collegamento dallo spazio, Parmitano ha anche lanciato un messaggio ai politici: “Hanno bisogno di avere una visione. Oggi mi sembra che siamo capaci solo di vedere quello che accade oggi e domani, ma dobbiamo iniziare a pensare a cosa accadrà tra 10, 20 50 anni. Parliamo del nostro futuro, ma non è nostro. È dei nostri figli, dei nostri bambini. C’è qualcosa oltre alle elezioni di domani, c’è di più per il mondo che non sedere in una conferenza. Quello di cui abbiamo bisogno è la visione di capire che ci sono cose che dobbiamo sacrificare oggi per poter star bene domani”, ha aggiunto l’astronauta, ricordando che è ora di “guardare in faccia il problema“, smettendo di “nascondere la testa sotto la sabbia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rifiuti Roma, i termovalorizzatori non vanno demonizzati. Ma certo non possono essere la prima opzione

next
Articolo Successivo

Clima, entro 30 anni il ghiacciaio della Marmolada potrebbe scomparire. Gli esperti del Cnr: “Il destino della montagna è segnato”

next