Nel giorno dell’apertura dei lavori della Cop 21, la conferenza delle parti dei 21 Paesi, più l’Unione Europea, che si affacciano sul Mar Mediterraneo, a Napoli, i volontari del Wwf hanno invaso la spiaggia del litorale est della città per raccogliere i rifiuti riciclabili. All’evento ha partecipato anche il ministro dell’ambiente Sergio Costa. “Ora sono previsti per la prima volta anche i giovani – ha detto il ministro parlando con l’associazione ambientalista – Significa poter raccogliere in modo concreto le loro proposte, non solo le proteste”. Il ministro ha poi improvvisato un concerto con i rifiuti raccolti, come i contenitori in plastica, insieme all’artista Maurizio Capone.

“Questo fondale è fatto da roccia vulcanica – spiega Vincenzo Saggiomo della stazione zoologica Anton Dohrn- La pesca illegale distrugge fisicamente questo posto. Non serve dare risorse, basta non offendere il mare e lui si rigenera da solo”.

Fatto for future - Ricevi tutti i giovedì la rubrica di Mercalli e le iniziative più importanti per il futuro del pianeta.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Clima, il segretario dell’Onu Guterres alla conferenza di Madrid: “La scelta è tra speranza di un mondo migliore o la capitolazione”

next
Articolo Successivo

Cosa succede se la temperatura sale di 1,5°? “Cambia tutto”: la risposta del Wwf attraverso i capolavori del Prado fa riflettere

next