Maurizio Crozza nel suo “Fratelli di Crozza”, in onda tutti i venerdì in prima serata sul Nove, veste i panni del leader del M5s, Luigi Di Maio, che annuncia i risultati della votazione sulla piattaforma Rousseau: “Sono stato sfanculato, ma correremo come un treno in Emilia Romagna dove saremo la terza via e combatteremo contro il nemico storico nostro: il Pd“.

Poi la confessione di Crozza-Di Maio: “A Matteo lo voglio dire chiaro e tondo, senza peli sulla lingua. Matteo, non dovevamo lasciarci. Noi siamo uguali. Io, quando sento parlare dello Ius Soli, mi si accappona la pelle. Quando sento che vogliono abolire i contanti e il nero, mi vengono i brividi. I migranti? Io i gommoni li bombarderei. Io di Zingaretti non c’ho nemmeno il cellulare“.

Live streaming, episodi completi e clip extra su Dplay.com

Articolo Precedente

Adrian, gli ascolti restano bassi ma cosa importa? La Storia D’amore con Adriano Celentano non finirà mai

next
Articolo Successivo

“Tali e Quali”, le imitazioni dei “Nip” sono un successo: vince la disoccupata Veronica con Lady Gaga, in gara c’è anche un ex calciatore di serie A

next