Patrick Day non ce l’ha fatta. Il ventisettenne puglie statunitense è morto dopo aver subito una grave lesione cerebrale durante la sua sconfitta con Charles Conwell lo scorso fine settimana alla Wintrust Arena di Chicago. A renderlo noto è stato il promotore Lou DiBella in una nota. Il boxeur, che lottava nella categoria dei superwelter, aveva subito un intervento chirurgico al cervello dopo essere stato messo ko alla 10ma ripresa. “A nome della famiglia, della squadra di Patrick e delle persone a lui più vicine, siamo grati per le preghiere, il sostegno e l’amore per Pat”, ha detto DiBella.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ron Ely, il figlio dell’attore di “Tarzan” pugnala a morte la madre: poi anche lui viene ucciso dalla polizia

next
Articolo Successivo

Kim Jong-un come Jon Snow, il leader nordcoreano si fa immortalare a cavallo tra le nevi – FOTO

next