Dopo lo sciopero per il clima, in Italia arriva Saturdays for Future organizzato da NeXt, Nuova economia per tutti, e ASviS, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, per supportare con azioni concrete e dal basso i movimenti nazionali e internazionali dei Fridays for Future, che ieri hanno mosso migliaia di giovani in tutta Italia. Come? Promuovendo gli acquisti da artigiani locali o in botteghe eque e solidali o ancora aperitivi sostenibili e degustazioni biologiche. Il motto è “vota con il portafoglio” e l’invito è quello di recarsi in uno dei luoghi previsti dall’evento, promosso in 17 città italiane, per fare acquisti, ma in maniera responsabile.

Nata da un’idea del co-fondatore di NeXt, Leonardo Becchetti, e del portavoce ASviS, Enrico Giovannini, questa mobilitazione nazionale mostra come si possa trasformare una manifestazione di piazza in un’azione di cittadinanza attiva quotidiana, in cui la “mano” della cittadinanza attiva diventa stimolo efficace per l’azione della politica e delle imprese verso una transizione più rapida ed efficace alla sostenibilità. L’obiettivo è quello di migliorare le abitudini di spesa, trasformando il sabato nel giorno di sensibilizzazione e impegno per la produzione e il consumo responsabili a favore dello sviluppo sostenibile.

Saturdays for Future è una proposta che deriva dal successo delle due giornate di Cash Mob Etico, cioè un momento di sensibilizzazione congiunto, che stimola ad acquistare in modo informato, con l’obiettivo di spostare quote di mercato rilevanti verso aziende di prodotti e servizi che hanno scelto la sostenibilità a 360° (sociale, ambientale ed economica), organizzate in tutta Italia a maggio, in occasione del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019.

“Abbiamo sperimentato – spiega Luca Raffaele, direttore generale di NeXt – diverse mobilitazioni sul territorio sia con i giovani che con le diverse organizzazioni del terzo settore. Ci siamo resi conto come i giovani devono essere sempre più protagonisti. Vedendo la mobilitazione fatta per il clima ci siamo detti ‘ma perché non usare questa grande protesta in una logica di proposta’. Un modo per proporre qualcosa di concreto il giorno dopo aver manifestato. Il concetto di Next è quello di ‘votare con il portafoglio’, quindi noi invitiamo a scegliere le buone pratiche del territorio. Una piccola rivoluzione attraverso un gesto quotidiano”.

Il Saturday For Future del 28 settembre si concretizzerà in una serie di Cash Mob Etici e attività di sensibilizzazione nei confronti del consumo responsabile, organizzati in 17 città della Penisola: Genova, Savona, Torino, Milano, Monza, Modena, Pordenone, Treviso, Mestre, Padova, Bologna, Firenze, Assisi, Roma, Vallinfreda (RM), Napoli, Benevento. Saranno protagonisti di questi acquisti responsabili e informati artigiani locali, botteghe eque e solidali, aperitivi sostenibili, degustazioni biologiche e presentazioni di prodotti tipici e progetti territoriali. Il tutto all’insegna della sostenibilità e del consumo responsabile con l’intento di premiare aziende e piccoli produttori e artigiani, che lottano contro i cambiamenti climatici attuando strategie responsabili nei confronti dei lavoratori, dei propri consumatori e dei territori in cui operano.

La mobilitazione coinvolgerà una decina di partner NeXt, reti locali già costituite e attive sul fronte del consumo responsabile, alcune scuole e molti cittadini attivi nel mondo della sostenibilità e dello sviluppo economico territoriale responsabile.

Ecco i luoghi dell’evento:

Genova dalle 15 Marcia da Piazza De’ Ferrari insieme con il movimento Fridays For Future e Cash Mob Etico (Bottega Altromercato La bottega solidale, porto antico e Biodrogheria Verde Sfuso, Via Rivale);

Genova tutto il giorno (Coop Liguria, Supermercato Piccapietra) – attività di sensibilizzazione e Cash Mob Etico;

Savona dalle ore 10 alle 17(Bottega della Solidarietà Altromercato, Via Manzoni) – attività di sensibilizzazione e Cash Mob Etico con marcia da Piazza del Popolo;

Savona dalle ore 10 alle 17 (Floricoltura Scotto, Via Nifosse) – attività di sensibilizzazione e Cash Mob Etico con marcia da Piazza del Popolo;

Torino dalle ore 17 (Caffè Carlina, Piazza Carlo Emanuele II) – AperiMob equo e solidale a kmZero con Fairtrade e la Rete Studenti di Torino;

Torino tutto il giorno (Ipercoop Parco Dora) – attività di sensibilizzazione e Cash Mob Etico;

Monza dalle ore 11 (NaturaSì, centro Il Globo Via Berlinguer) – AperiMob e attività di sensibilizzazione;

Milano dalle 10 alle 13 (Coop Milano, Piazza Lodi) – gli studenti dell’istituto Hensemberger di Monza già vincitori del 2° premio del Festival Nazionale dell’Economia Civile saranno “influencer della sostenibilità” nella galleria e nel supermercato, per raccontare ai cittadini i progetti e le buone pratiche della cooperativa;

Milano dalle ore 18 – (NaturaSì, Piazzale di Porta Ludovica) – AperiMob e attività di sensibilizzazione;

Modena dalle ore 16 (NaturaSì, Via Ferruccio Lamborghini) – Presentazione del progetto Acqua Sfusa e attività di sensibilizzazione;

Pordenone dalle 16 (NaturaSì, Via Ungaresca) – DegustaMob per ogni reparto del supermercato e attività di sensibilizzazione;

Pordenone dalle ore 17 (NaturaSì, Via Udine) – DegustaMob e tour valoriale del supermercato;

Treviso dalle ore 16 (NaturaSì, Viale Cadorna) – DegustaMob e tour valoriale del supermercato;

Mestre dalle ore 16 (NaturaSì, Via Torino) – MerendaMob, bio merenda e attività di sensibilizzazione;

Padova (Circolo Reset, Via Loredan) – AperiMob equo e solidale a kmZero con Fairtrade e la Rete Studenti Medi di Padova;

Bologna (Ipercoop Lame) – attività di sensibilizzazione e Cash Mob Etico;

Firenze tutto il giorno (Coop Centro Gavinana, Via Erbosa) – attività di sensibilizzazione e Cash Mob Etico con il prof. Leonardo Becchetti ideatore del #Votocolportafoglio;

Firenze dalle ore 11.30 (NaturaSì, negozio di Via Kassel) – attività di sensibilizzazione e Cash Mob Etico;

Firenze dalle ore 16 (NaturaSì, negozio di Viale Corsica) – MerendaMob, bio merenda e attività di sensibilizzazione;

Assisi (Supermercato Santa Maria degli Angeli) – attività di sensibilizzazione e Cash Mob Etico;

Roma (Bottega Altromercato ed EquoGarantito Pangea Niente-Troppo, Via di Ripetta) – gli studenti dell’istituto Einaudi di Roma saranno “influencer della sostenibilità” per raccontare ai cittadini i progetti e le buone pratiche di Altromercato;

Roma (Ipercoop Euroma2) – attività di sensibilizzazione e Cash Mob Etico;

Vallinfreda dalle ore 17.30 (RM) (Comune di Vallinfreda e Progetto Arsial, Giardino del Colledrone) – DegustaMob di prodotti tipici locali, per la valorizzazione del territorio;

Napoli dalle 12 (NaturaSì, Via Guglielmo San Felice) – AperiMob sostenibile e biologico;

Napoli dalle 13 (NaturaSì, Galleria Vanvitelli) – attività di sensilibilizzazione e Cash Mob Etico;

Benevento (Cooperativa Alimenta, Via Traiano) – pranzo etico e sostenibile.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sciopero per il clima a Milano, per i bimbi dei nidi è una festa inconsapevole. I genitori: “Sull’ambiente dobbiamo invertire la rotta”

next
Articolo Successivo

Rieti, presentati ricorsi contro concessioni sorgenti acqua a Roma: “Scadute o inesistenti”. Soddisfano l’80% fabbisogno della Capitale

next