La madrina della 76esima Mostra del Cinema di Venezia, Alessandra Mastronardi, è senza dubbio la più elegante e meglio vestita di quest’anno. Sempre impeccabile, raffinata e mai sopra le righe, sensuale ma non per questo volgare, la giovane attrice amatissima dal pubblico di Rai 1 per il suo ruolo da protagonista in molte fiction (fra cui L’Allieva). Da Armani a Etro fino a Elie Saab, gli stilisti che l’hanno vestita in queste sere hanno saputo sempre valorizzare le sue forme e il suo sorriso smagliante. Da ultimo, l’abito lungo di Elie Saab in paillettes dalle sfumature metalliche di ieri sera ha lasciato tutti a bocca aperta: Alessandra Madtronardi era semplicemente radiosa. Da notare: pur essendo un vestito elegante, aveva ben nascoste delle pratiche tasche, in cui inserire – ad esempio – il cellulare, dal momento che la pochette è bandita sul red carpet.

Delude invece Chiara Ferragni al photocall di presentazione del suo docufilm, “Unposted”: l’influencer si è presentata con un vestito a quadri rosso e nero senza infamia e né lode, poco adatto però all’occasione. C’è attesa però per il look che sfoggerà questa sera, quando sfilerà ufficialmente sul red carpet: c’è chi è pronto a scommettere che a vestirla sarà, ancora una volta, Dior per mano della direttrice creativa Maria Grazia Chiuri, che già si è occupata dei suoi abiti da sposa.

Molto eleganti invece Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser, una delle coppie più celebri del gossip italiano: i due hanno calcato il tappeto rosso mano nella mano. I due hanno scelto per l’occasione un assai poco rischioso total black, che fa passare in secondo piano anche il bottone della giacca di lui che tira un po’ troppo e il mix di paillettes, piume e tulle sull’abito di lei. Il tutto poi, condito da baci e abbracci come due perfetti innamorati.

Ma il vero protagonista della serata è stato Achille Lauro, che per la presentazione del suo corto “Happy Birthday” ha scelto un look molto sofisticato, da duca moderno, con maniche di pizzo e camicia bianca sbuffo. Anche lo scintillio di Paola Turani non è passato certo inosservato: il suo abito degno di una star di Hollywood era perfetto per l’occasione. Unica nota negativa: il colore, che creava un eccessivo effetto nude look, appiattendo la figura. Ma i flash dei fotografi sono stati tutti per l’incidente (?) sexy che ha visto protagonista Ludovica Pagani: il suo abito rosso era fin troppo appariscente, con spacchi vertiginosi che arrivano fino al punto vita, e così appena si volta il lato B compare in bella mostra, con mutande a culotte a favore di obiettivo. Molto poco chic.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Andrea Delogu, la conduttrice che (ci) piace per più di un motivo

next
Articolo Successivo

Milano Fashion Week, Prada torna ad uno stile retrò e sofisticato ed è tutto un coro di “Wow, lo voglio!”. Alberta Ferretti back to ’70s

next