“Quando mi chiedono di fare un film penso molto a come le mie figlie possano reagire, sia loro che il loro contesto di quando vanno a scuola. Oggi ci rifletterei due volte prima di accettare una cosa così potente“. A rivelarlo è Monica Bellucci alla Mostra del Cinema di Venezia, durante un incontro riservato con i giornalisti al Lido, commentando la riedizione senza tagli del suo film più scabroso, Irreversible, in cui recitò insieme all’allora marito Vincent Cassel e in cui interpreta una donna vittima di un ferocissimo stupro. La pellicola è stata presentata oggi alla Mostra fuori concorso con un nuovo montaggio e in versione integrale, dove compare appunto un’intensa scena di stupro lunga 17 minuti. “Forse ne parlerei con mie figlie prima di accettare”, ha aggiunto l’attrice.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Andrea Stramaccioni, l’ex allenatore dell’Inter bloccato in Iran: non può lasciare il Paese per problemi con il visto

prev
Articolo Successivo

Raz Degan: “L’Isola dei Famosi? L’ho fatta per soldi. Mia madre era malata”

next