“Rifarei tutto quello che ho fatto. Per raccogliere questa sequela di turno bastava un Saviano o un Renzi di turno, non serviva un presidente del consiglio. La settimana scorsa in quest’aula la forza maggioritaria del governo le ha votato la sfiducia votando no alla Tav, ma di cosa stiamo parlando. Ma come può pensare qualcuno di riportare al governo Renzi? Auguri…”. Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini nel corso del suo intervento in Senato.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Crisi di Governo, Conte: “Salvini ha perseguito interessi personali”. I leghisti insorgono

prev
Articolo Successivo

Crisi, l’intervento integrale di Giuseppe Conte in Senato. Dagli attacchi a Salvini alle dimissioni

next