Dopo l’inchiesta del sito americano BuzzFeed e la pubblicazione di un audio che testimonia una trattativa tra emissari di Matteo Salvini e alcuni uomini d’affari russi per negoziare un finanziamento milionario di Mosca alla Lega, (smentito dal Carroccio, ndr) c’è poca voglia di parlare tra gli esponenti di governo pentastellati. Nessun commento da parte del vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, che fugge via dalle domande al termine del suo intervento alla relazione annuale dell’Inps, senza replicare se chiederà o meno chiarimenti al Carroccio.
Mentre il sottosegretario Vincenzo Spadafora, già entrato in polemica con lo stesso Salvini sul tema sessismo, questa volta non sembra voler alimentare la polemica: “La Lega chiarisca quel che deve chiarire…”, taglia corto. Nessun commento nemmeno dal presidente Giuseppe Conte, che va via dalla Camera senza rilasciare alcun commento sul caso.
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Salario minimo, Di Maio: ‘Raggiunto accordo di maggioranza’. Poi la stretta di mano con Fico dopo le tensioni

prev
Articolo Successivo

Governo, Spadafora: “Non mi dimetto e non mi scuso con Salvini. Il M5s sui diritti tiene la barra dritta”

next