L’accusa di sessismo da parte del sottoregretario Spadafora a Salvini per il caso della comandante Rackete? “Cosa sta a a fare al governo con me? Sta al governo con un pericoloso maschilista? Fossi in lui mi dimetterei. Non ritendendomi io razzista e maschilista non ho nulla da rispondere”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini, al Cara di Mineo (Catania), risponde alla stampa sulle accuse di sessimo e maschilismo rivoltegli dal sottosegretario Spadafora

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, vertice al Ministero con Zingaretti, Raggi e Costa: “Ora rifiuti all’estero, poi il via a nuovi impianti”

next
Articolo Successivo

Migranti, Cacciari: “È in corso una mutazione antropologica. Discorsi sui diritti umani sono tutti andati a farsi fottere”

next