Per conquistare Mauro Icardi bisogna prima entrare nelle grazie di Wanda Nara, moglie e, soprattutto, manager dell’attaccante argentino. Ne sa qualcosa Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli e produttore cinematografico che ha elaborato una strategia per aggiudicarsi il calciatore dell’Inter nelle trattative di calciomercato. Come riporta la Gazzetta dello Sport infatti, De Laurentiis sarebbe pronto ad offrire un ruolo da protagonista nel suo prossimo cinepanettone a Wanda Nara, così da avere più chances di portare Icardi al Napoli, strappandolo alla Juventus.

L’idea in realtà gli era già venuta nell’estate del 2016 quando, incassati dalla Juve 90 milioni di euro per la cessione di Gonzalo Higuain, aveva incontrato la bionda showgirl per discutere dell’eventuale disponibilità di Icardi a trasferirsi nella città partenopea. È stato proprio in quell’occasione che De Laurentiis le ha proposto una prima volta di entrare nel cast di un suo film , in quel caso Natale a Londra con Lillo e Greg. Pare che l’idea piacque molto alla diretta interessata anche poi non se ne fece più niente perché l’Inter dichiarò incedibile l’attaccante. Ora invece i venti sembrano più favorevoli per il produttore napoletano: i nerazzurri hanno fatto sapere infatti che Maurito non rientra più nel loro progetto di squadra per la prossima stagione, mettendolo così di fatto sul mercato.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Jimmy Ghione, l’inviato di Striscia la Notizia racconta il dramma della separazione: “Così mi ha lasciato mia moglie”

prev
Articolo Successivo

Mara Venier e la battaglia (armata di scopa) contro i piccioni sulla sua terrazza: “Non se ne può più”

next