Si inietta in vena succo di frutta per assumere più vitamine e viene ricoverata in terapia intensiva. È successo in Cina dove, come riporta la Bbc, una donna di 51 anni aveva deciso di sperimentare questo metodo per assorbire meglio i nutrienti della frutta, convinta che una dose massiccia di succo di frutta le avrebbe garantito le vitamine di cui aveva bisogno invece ha riportato danni a fegato, reni, cuore e polmoni ed è stata ricoverata nell’unità di terapia intensiva per cinque giorni.

Un dipendente dell’Ospedale di Hunan ha spiegato alla Bbc che c’erano oltre 20 tipi di frutta nell’iniezione endovenosa che la donna si era preparata. Passato poco tempo dall’iniezione però, la donna ha iniziato ad avere prurito e la sua temperatura corporea si è alzata: i medici hanno dovuto farle della dialisi per rimuovere quanto si era iniettata. “Ha rischiato di morire per il collasso di più organi e di sepsi“, ha spiegato Liu Jianxiu, uno dei medici che l’ha seguita.

Il caso ha attirato l’attenzione anche dei social media cinesi, e più di 11mila utenti hanno usato l’hashtag #OldWomanPutsJuiceIntoVeins (cioè donna anziana si mette il succo nelle vene), segnalando che c’è bisogno di conoscenze mediche di base.