In un vodeo, pubblicato da Corriere Salentino.it, la testimonianza di una nuova contestazione all’indirizzo di Beppe Grillo e Barbara Lezzi. Una decina di persone hanno duramente contestato il fondatore del movimento sabato sera a Lecce davanti al teatro Politeama, dove si teneva il suo spettacolo “Insomnia (ora dormo!)“. Attivisti Cinquestelle che ora accusano il comico di “aver tradito i valori del M5s” per il cedimento sul gasdotto Tap e la posizione sull’Ilva di Taranto. Per questo la contestazione è stata rivolta anche al ministro per il Sud, Barbara Lezzi.

Oltre agli striscioni “No Tap“, erano presenti anche altri cartelli con scritto “Grillo-M5s complici di Tap, siete finiti“, mentre altri manifestanti hanno mostrato la scritta “Beppe Grillo garante dell’Ilva”. Secondo quanto riportato dall’Ansa, sono state anche bruciate bandiere Cinquestelle mentre venivano intonati slogan come “siamo passati dal vaffanculo day al vaffanculo Grillo”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Terrorismo, è morto Michele Galati: fu uno dei primi pentiti delle Brigate rosse. Fece trovare la prigione di Dozier

prev
Articolo Successivo

Napoli, a Scampia la squadra di volley che aiuta i ragazzi del quartiere: “Creiamo un’alternativa alla desolazione”

next