1) Per i Grinch di S.Valentino: Daniel Sloss in Puzzle

Più noioso di un profilo di coppia c’è solo il Grinch di febbraio, il principe delle tenebre che odia San Valentino non perde occasione di sbandierarlo al mondo. Se potesse, darebbe fuoco ai menù “per due” con la mousse al cioccolato con due cucchiaini. Sono gli stessi che, nel chiuso delle loro stanze, guarderanno per la decima volta (500) Giorni Insieme. Rimedio consigliato: cercate su Netflix Daniel Sloss, prodigio scozzese della stand-up comedy politicamente scorretta. Il suo show Puzzle vanta il primato di aver causato ventimila rotture, 78 divorzi e 65 fidanzamenti annullati. Conteggio rigorosamente aggiornato da Sloss in persona, che oltre a farvi ridere fino alle lacrime vi farà riflettere sulla grande bugia dei nostri tempi: solo l’amore vi renderà completi. Non è così, non per tutti, non sempre, non per forza. Dai vegani alla famiglia, il dark-humor di Sloss vi farà innamorare. Dello show, s’intende.

INDIETRO

San Valentino 2019, come sopravvivere alla festa degli innamorati: piccolo vademecum (ironico) per single

AVANTI
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Matteo Salvini: “San Valentino? Una festa da abolire”

prev
Articolo Successivo

Michelle Hunziker pubblica un video con la servitù ma lo cancella dopo le critiche dei fan: “L’ipocrisia è senza confini”

next