“Alcuni giornalisti ci hanno pesantemente insultato. Hanno usato parole come “merde”, “vaffa*****”, “in galera”, che consideriamo come il frutto di una vera e propria forma di bullismo, di sfottò da stadio”. È l’accusa lanciata da i tre ragazzi de Il Volo che, tramite un post su Facebook, hanno raccontato quanto successo dietro le quinte della sala stampa del Festival di Sanremo. “Abbiamo avuto bisogno di qualche giorno per essere lucidi e dire la nostra su quanto accaduto”, scrivono i tre tenori che citano, a testimonianza, alcuni video che negli ultimi giorni hanno fatto il giro dei social.

“In 10 anni abbiamo  ricevuto molte critiche sulla nostra musica, sul genere che cantiamo, siamo stati accusati di essere arroganti e spocchiosi. Non abbiamo mai dato importanza a tutto ciò, anche perché, fortunatamente, abbiamo sostenitori che ci supportano quotidianamente e amano quello che facciamo – continuano Pietro Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble -. Ma quando vediamo dei video che testimoniano la cattiveria e la poca umanità da parte di persone che potrebbero essere nostri genitori (molti anche nostri nonni), ci dà molto fastidio. Fastidio perché ogni artista deve avere il proprio spazio di espressione musicale. Essere chiamati “merde” o vedere qualcuno che sbraita “in galera” solo perché stiamo facendo quello che ci piace fare nella vita è molto irrispettoso, nei nostri confronti ma sopratutto nei confronti della libertà di espressione”.

Il video a cui si riferiscono i tre cantanti in effetti gira da domenica ed è stato “scovato” da alcuni fan del trio che l’hanno condiviso accompagnandolo con commenti come “che schifo”. Nelle immagini che riprendono il momento dell’esibizione del gruppo in gara con la canzone Musica che resta, un giornalista della sala stampa grida “in galera” tra gli applausi e le risate dei colleghi.

I ragazzi de Il Volo, però, non sono stati gli unici a prendersela con i giornalisti, accusati da molti di aver ribaltato l’esito di Sanremo, votando in massa per Mahmood. Anche il secondo classificato, Ultimo, si è scagliato contro la sala stampa sia nella conferenza del dopo Festival che successivamente tramite Instagram, accusando i giornalisti di averlo insultato. Proprio quest’episodio avrebbe portato il giovane a disertare la puntata speciale di Domenica In, salvo poi decidere, ieri sera, di andare da Fiorello, ospite della trasmissione radio Il Rosario della sera.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Mauro Pagani, presidente della giuria d’onore a Sanremo: “Sono stupefatto. Un livello di disinformazione tale mi pare offensivo”

prev
Articolo Successivo

Paolo Virzì e Micaela Ramazzotti tornano insieme: “Avevano annunciato la separazione lo scorso novembre, ora il colpo di scena”

next