Alla fine tra i giornalisti e Ultimo sembra tornato il sereno. Complice Fiorello, che ha contribuito a sdrammatizzare le polemiche sul secondo posto al Festival di Sanremo. “Facciamo un gesto distensivo con i nostri amici giornalisti. Sai come? Cantiamo un pezzo dei The Giornalisti e glielo dedichiamo”, ha detto lo showman siciliano a Ultimo.

Ospite a Il Rosario della Sera, la trasmissione in onda alle 19 su Radio Deejay, il cantautore secondo classificato è stato al gioco proposto da Fiorello e ha cantato Riccione, cambiando il testo in: “Sotto il sole, sotto il sole, di Sanremo, di Sanremo, quasi quasi mi pento… e non ci penso più”.

L’artista romano, dopo la delusione per la vittoria sfumata, aveva inveito contro i giornalisti, rei di aver ribaltato il verdetto del televoto a favore di Mahmoud, vincitore sul palco dell’Ariston.  “La gente paga per votare e la classifica viene ribaltata dai giornalisti che dicono ‘merde’ a Il Volo e mi chiamano ‘stronzetto’ o ‘coglione”. L’artista aveva polemizzato con i giornalisti già in conferenza stampa: “Voi – aveva detto – avete questa settimana per sentirvi importanti e dovete sempre rompe er cazzo. Non provo rancore, la gente aveva molta aspettativa su quello che avrei fatto”.

Ultimo aveva dunque disertato il Dopofestival di Domenica In e pareva intenzionato a fare altrettanto anche con Fiorello. Invece, il cantante originario del quartire di San Basilio ha cambiato idea e su Twitter ha annunciato la sua partecipazione proprio allo showman: “Amico arrivo!”, ha scritto. “Dajeeeeeee t’aspetto stasera!!!!”, ha risposto Fiorello. “Arriva verso le 18! Via del Fagutale… vicino al Colosseo!!”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sanremo 2019, Shade contro Domenica In: “Esibizione con due ore di ritardo, hanno sbagliato il mio nome e hanno fatto solo gossip”

prev
Articolo Successivo

Anna Mazzamauro: “Non sono stata picchiata, ma strattonata così forte da rompermi il menisco dell’orecchio”

next