“I confronti con altre situazioni non hanno senso, ma rappresentano una forma di sciacallaggio nei confronti di tragedie che si sono verificate: ad accogliere la bara di Antonio Megalizzi c’erano il presidente della Repubblica Mattarella e il ministro Riccardo Fraccaro al contrario di quello che hanno scritto alcuni giornali, fingendo che il governo non fosse presente per Megalizzi. Si tratta peraltro di due situazioni differenti, Cesare Battisti è un pluriomicida che mortificava la giustizia italiana e il dolore delle famiglie delle vittime. Ora è tornato in Italia”. Lo ha detto il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, intervistato a 24Mattino su Radio 24 con Maria Latella e Oscar Giannino. Il ministro ha battibeccato con il conduttore, che gli ha ricordato proprio il caso di Megalizzi: “Non siamo noi della stampa a inventare, siete voi a celebrare l’arrivo di un delinquente criminale” ha detto Giannino a Bonafede. “Ieri l’Italia ha ricordato al mondo intero che nessuno può sottrarsi alla giustizia italiana. Non vedo qual è il problema nel fare una cosa del genere”

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Giglio magico, Salvini a cena-evento sulla giustizia. Ci sono Boschi, Carrai e Bonifazi. Martina: “Pd alternativo alla Lega”

prev
Articolo Successivo

Beppe Grillo, lo show a Oxford: entra nella prestigiosa sala universitaria bendato con un drappo nero

next