‘Lager per negri’. Questa la scritta sul cartello stradale apparso questa mattina nel centro di Torino, proprio sotto gli occhi di tutti, in corso Massimo d’Azeglio, all’angolo con via Torino. La frase era accompagnata dall’immagine del cancello del campo di concentramento di Auschwitz. Il segnale è stato subito rimosso e sul fatto indaga la polizia.

A diffondere la notizia un residente del quartiere di San Salvario che su Facebook ha postato uno scatto. La foto è stata condivisa anche dal presidente della circoscrizione 4, Claudio Cerato, che ha criticato il gesto. “Stiamo perdendo il senso delle proporzioni, qualsiasi provocazione voglia essere questo cartello è una cosa abominevole”, ha scritto.

Il gesto, provocatorio secondo gli investigatori, arriva a ridosso della commemorazione della marcia su Roma a Predappio dove una manifestante aveva indossato una maglia con la scritta “Auschwitzland” disegnata con i caratteri Disney e accompagnata dall’immagine del campo.

Sempre nella stessa zona, a maggio 2016 era comparso un cartello che segnalava la presenza di pusher e, lo scorso settembre, era stato messo un segnale con la scritta ‘Love cash only’ per indicare un angolo di ritrovo delle prostitute.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Venezia, la basilica di San Marco invasa dall’acqua alta. Il capo dei curatori: “Invecchiata di vent’anni in un giorno”

next
Articolo Successivo

Tav, la Cgil si spacca. Colla: “Sbagliato bloccare i lavori”. Ma il congresso di Torino approva un odg contro l’opera

next