Ancora grandi ospiti per la quinta puntata di EPCC A TEATRO, in onda ogni martedì su Sky Uno (e sempre disponibile On Demand). Saranno il campione del mondo Alex Del Piero e il tenore e star mondiale Andrea Bocelli a rendere indimenticabile il penultimo appuntamento – in onda martedì 23 ottobre – con l’unico late night show da prima serata della tv italiana, guidato da Alessandro Cattelan. 

Della sua nuova vita negli Stati Uniti, degli incontri eccellenti a Los Angeles – da Calvin Harris a Mark Wahlberg fino a una serata tra Sylvester Stallone e Dolph Lundgren – e delle squadre italiane in Europa parlerà l’ex attaccante della Juventus: “Certo dobbiamo confermarci a livello europeo in maniera più importante. La Juve ci è arrivata vicino due volte, anche la Roma l’anno scorso. Piano piano stiamo risalendo”. Del Piero dirà la sua anche sull’acquisto di Cristiano Ronaldo da parte della Juventus: “Il suo arrivo fa bene alla Juve ma farà bene anche a tutto il calcio italiano, abbiamo perso appeal rispetto ad altri campionati e CR7 ha già riportato tanta visibilità”. Nell’intervista alla scrivania, l’ex numero 10 della Juventus ricorderà anche tutta la tensione e la gioia dell’esperienza ai Mondiali di calcio del 2006, raccontando in particolare i momenti topici della semifinale con la Germania e della finale contro la Francia di Zidane, Thuram e Trèzeguet.

Ma a sedere per primo alla scrivania del Teatro Parenti di Milano sarà il celebre tenore toscano, fra i cantanti più amati al mondo a breve in tutti i negozi di dischi e su tutte le piattaforme col suo nuovo lavoro “Sì”, il primo disco di inediti dopo quasi 15 anni. Per lui, un’entrata davvero memorabile con una performance inedita …

E POI C’È CATTELAN A TEATRO, tutti i martedì alle 21.15 su Sky Uno e disponibile su Sky On Demand

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Nina Moric a Verissimo: “Fabrizio Corona resta il mio grande amore. A Silvia Provvedi non perdonerò quello che disse contro di me”

prev
Articolo Successivo

Michelle Hunziker rivela: “Mio padre era alcolizzato, pensavo amasse l’alcol più di me”

next