6_Mai cuocerlo con le patate

Nonostante nell’immaginario comune sia ben radicata l’immagine della teglia che esce dal forno con il pollo e tutte le patate accanto, non potremmo fare errore più grave che cuocerli assieme. Il risultato infatti sarebbe catastrofico, con patate molli e un pollo tutt’altro che croccante. Quindi meglio scegliere due teglie separate, anche perché per ottenere delle patate croccanti bastano 35 minuti di cottura, 10 dei quali con il forno ventilato (non adatto invece al pollo). Consiglio: se non siete amanti delle classiche patate al forno, potete saltarle invece in padella assieme a due peperoni a cubetti e un pizzico di spezie. Questo semplice contorno darà un nuovo slancio al vostro pollo arrosto.

INDIETRO

Pollo arrosto day, ecco i trucchi per prepararne uno perfetto

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Successivo

Birra a rischio estinzione? Non è vero. E a preoccupare i produttori non è certo il clima

next