3_Condirlo abbondantemente con spezie e erbe aromatiche

Non abbiate paura di darci dentro con i condimenti. Attenzione però, questo non vuol dire che debba galleggiare nell’olio. Tutt’altro. Per rendere la carne più gustosa e la pelle più croccante bisogna abbondare con il sale. Poi, per ottenere il meglio dal vostro pollo arrosto, il consiglio è di preparare un mix da mescolare in due dita d’olio con pepe, succo e scorza di limone, timo, origano, rosmarino, noce moscata e un pizzico di curry, da spalmare poi su tutta la carne. Ricordate di ungere bene anche intorno alle cosce, sotto le ali e la cavità. Per ottenere un arrosto ancora più saporito, aggiungete qualche anello di cipolla e uno spicchio d’aglio nella teglia, assieme a un rametto di rosmarino. Niente salvia, mi raccomando. Punti extra a chi riempie la cavità con agrumi a spicchi o pezzi, rametti interi di erbe aromatiche, aglio schiacciato e cipolla. Mentre il pollo cuoce, il “ripieno” trasmetterà alla carne aromi e sapori, dall’interno verso l’esterno. Se invece vi piacciono di più i sapori forti, all’orientale, potete abbondare con il curry e aggiungere una spolverata di paprika.

INDIETRO

Pollo arrosto day, ecco i trucchi per prepararne uno perfetto

AVANTI

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Birra a rischio estinzione? Non è vero. E a preoccupare i produttori non è certo il clima

next