Nonostante il disegno di legge sull’Anticorruzione resti ancora bloccato a causa dei dissidi tra M5s e Lega sulle norme per rendere pubblici i finanziamenti a partiti, fondazioni politiche e onlus, Matteo Salvini prova a negare lo scontro in atto: “Un testo condiviso con il M5s? C’è, certo. Voglio soltanto evitare di complicare la vita ad associazioni e onlus”, prova a tagliare corto il vicepremier da Atreju. “Se prevederà di rendere pubblici tutti i contributi? Sì, non c’è alcun problema. Tanto stanno cercando soldi che non ci sono, quindi possono cercare quello che vogliono”, ha continuato Salvini. Tutto mentre lo stesso tesoriere M5s Giulio Centemero risulta indagato per finanziamento illecito al partito in concorso con l’imprenditore romano Luca Parnasi, in merito ai 250 mila euro versati alla fondazione “Più Voci”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

De Luca: “Tal Casalino Rocco del GF? Una mente geniale. Fico? Un frate trappista”. Ironia su Pd e De Magistris

next
Articolo Successivo

Salvini e la gag con Mentana: “Candidati centrodestra alle Regioni? Decisi a cena da Calenda”

next