Lo stile calcistico dell’allenatore toscano Maurizio Sarri diventa patrimonio della lingua italiana. Il “sarrismo” è stato infatti riconosciuto come neologismo dall’enciclopedia Treccani, che ne ha dato l’annuncio via Twitter.”Primo trofeo stagionale per Maurizio Sarri – si legge nel twit della Treccani -la sua filosofia di gioco, il ‘sarrismo’, si aggiudica l’ambitissimo ingresso tra i nostri neologismi”.

Con “sarrismo” si intende infatti un tipo di calcio ben preciso e delineato, una scuola di pensiero diventata insieme rivoluzione e grande bellezza, con cui Maurizio Sarri ha dato spettacolo nei tre anni in cui è stato al Napoli, e che è stato subito apprezzato anche oltre Manica: al suo arrivo in Inghilterra, sulla panchina del Chelsea, è stato coniato il nome di “Sarri ball“, per celebrare le quattro vittorie su quattro partite in Premier League portate a casa finora dall’allenatore. Un riconoscimento che vale quanto e forse più di un trofeo, visto che nella storia del calcio italiano non era mai toccato neppure a chi la storia l’ha scritta con coppe e successi indimenticabili come Sacchi, Capello, Lippi o Ancelotti.