Il Parlamento europeo ha approvato la relazione di condanna nei confronti dell’Ungheria dell’eurodeputata dei Verdi, l’olandese Judith Sargentini, che dà il via libera all’articolo 7 dei Trattati (che avvia l’iter per eventuali sanzioni a carico di un Paese). Subito dopo il voto, con il sì di 448 deputati (contrari 197 e 48 astenuti), ci sono stati gli applausi e i complimenti diretti a Sargentini, che non ha trattenuto soddisfazione ed evidente commozione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tav, Buffagni (M5s) vs Gelmini (Fi): “Tria vuole sbloccarlo? C’è un contratto di governo, lo rispetti”. “Tono intimidatorio”

prev
Articolo Successivo

Sondaggi, la Lega cerca di seminare il M5s. Area di governo al 60 per cento. Ma il centrodestra è tra 44 e 46

next