La Commissione europea è “rassicurata” dalle ultime dichiarazioni dei vicepresidenti del Consiglio italiani Matteo Salvini e Luigi Di Maio in materia di conti pubblici, in vista della legge di Bilancio. A dirlo è stato il presidente Jean-Claude Juncker, a margine di un appuntamento istituzionale nella sede del Parlamento Europeo. D’accordo il vicepresidente della Commissione Europea Jyrki Katainen, considerato un “falco” del rigore, secondo cui i toni concilianti nei confronti di Bruxelles adottati negli ultimi giorni “sono stati importanti per un’audience più vasta (i mercati, ndr)”.

Naturalmente, ha precisato Juncker, rispettare il patto di stabilità “è normale”, perché “è l’applicazione della legge. Io non faccio altro che applicare la legge”. “Ora aspettiamo solamente le proposte concrete”, ha detto invece Katainen. “Un testo scritto e impegni che tengano fede a quanto hanno detto. Speriamo”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Oettinger: “Il governo italiano e altri vogliono distruggere l’Ue”. Jourova: “Ha avuto una giornata difficile”

prev
Articolo Successivo

Elezioni europee, Weber si candida a Presidente della Commissione e guarda ai populisti. “Così spaccherà i Popolari”

next