Tra Milano e Torino l’estate si fa bollente. E non solo per le temperature torride. A scaldare gli animi degli appassionati di calcio ci pensa infatti il calciomercato, che vede protagoniste indiscusse Milan e Juve. Ma rubare l’attenzione dei tifosi dai calciatori ci pensano loro, le bellissime fidanzate e mogli al seguito. Bellissime e super seguite su Instagram, le wags, come si chiamano in gergo, scaldano l’estate con i loro scatti in bikini mentre si godono le vacanze in attesa della ripresa del campionato.

GEORGINA RODRIGUEZ, fidanzata di Cristiano Ronaldo

A Torino ormai, non si parla d’altro che di Cristiano Ronaldo. Il campione portoghese è arrivato in città e con sé ha portato la bellissima compagna Georgina Rodriguez, sempre al suo fianco. Ecco allora che automaticamente tutti gli sguardi dei tifosi si posano anche su di lei: 23 anni, spagnola, fa la modella (i due si sono conosciuti per la prima volta proprio ad una sfilata di Dolce e Gabbana) e le riviste di gossip scommettono già sul matrimonio a breve, nelle foto su Instagram i due appaiono molto uniti e felici.

Capelli corvini, sguardo seducente, labbra carnose e carnagione olivastra: Georgina è l’emblema della donna mediterranea. La sua è una bellezza un po’ selvaggia, dalle forme morbide e generose, messe ancor più in risalto dagli abiti aderenti che ama sfoggiare. A novembre del 2017 la coppia ha avuto una bambina Alana Martina, che è la quarta figlia di Cristiano Ronaldo dopo Cristiano Jr e i gemellini Eva e Mateo, e vedendo il suo profilo Instagram, si direbbe proprio che a Georgina piaccia fare la mamma. A differenza delle sue colleghe infatti, per l’estate si è concessa solo una vacanza in Grecia con Cristiano, di cui ha pubblicato qualche video.

Alice Campello e Michela Persico: chi sono le wags del calcio italiano che sfidano Wanda Nara e Federica Nargi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Kim Kardashian magrissima su Instagram. Le sorelle Kendall e Khloé: “Non stai mangiando, siamo davvero molto preoccupate”

prev
Articolo Successivo

Che cos’è la Kiki Challenge, il tormentone estivo sulla canzone di Drake che fa preoccupare la polizia: “E’ stupido e pericoloso”.

next